Mi Cerco su Google, ma non mi trovo!

Feb 5, 2021 Google Ads
Mi Cerco su Google ma non mi trovo

Mi Cerco su Google, ma non mi trovo!

Buongiorno curiosi e smanettoni di Ads,
c’è una frase che, se lavori su Google Ads, non puoi non aver mai sentito:

“Mi cerco su Google… ma non mi trovo!”

Speravi che non l’avresti più sentita dopo ormai 20 anni dal lancio Google AdWords (ora Google Ads) e invece questa frase torna a tormentarti.
Di chi è la colpa? Citando un famosissimo film: “Se cercate un colpevole non c’è che da guardarsi allo specchio”.

La colpa è nostra perché non abbiamo saputo “educare” il cliente e spiegargli perché è meglio che non si cerchi.

Perché se non ti trovi è meglio?

Analizziamola in una maniera molto semplice:
Diciamo che hai un e-commerce. Difficilmente stai cercandoti per acquistare un prodotto dal tuo sito, quindi perché dovresti trovare il tuo annuncio?

Ovviamente Google non ti legge nella mente e non può vedere chi c’è davanti al dispositivo su cui stai facendo la ricerca. Eppure può capire il tuo comportamento.

Dividiamo il discorso in due scenari:

  • Mi ero già cercato, vedevo i miei annunci (non cliccavo sull’annuncio) e ora non vedo più i miei annunci.
  • Non mi ero mai cercato e, ora che mi cerco, non mi trovo.

Mi ero già cercato

Ottimo. Ora Google sa che chi sta usando quel device, è una persona che “non clicca e non converte”. Il machine learning porterà la piattaforma a privilegiare altri utenti perché l’obiettivo è effettuare vendite (o raccogliere lead). Sempre per essere semplicistici, proporresti ancora il tuo volantino a una persona che l’ha già rifiutato 5 volte?

Non mi ero mai cercato

Sappiamo che, tra gli altri indicatori, esistono le impression e, soprattutto, la Quota Impression. Questo valore percentuale ci indica quante volte il nostro annuncio ha generato impressioni a fronte del numero delle impressione idonee totali.

Per semplificare: diciamo che avremmo potuto generare – con una quota impression del 100% – 500 impressioni ma la nostra percentuale è, per esempio, del 20%, quindi le probabilità che la nostra ricerca faccia parte delle 400 che non hanno mostrato il nostro annuncio, è alta.

Perché non mi devo cercare su Google?

Perché ci sono strumenti che, senza controindicazioni, ti mostrano delle simulazioni di ricerca. Nella piattaforma Google Ads si chiama Anteprima e Diagnosi Annunci.

Quali sono le controindicazioni:

  • Mi sono trovato e non clicco: abbasso il CTR.
  • Mi sono trovato e clicco: spendo soldi per niente.

In conclusione, quando vi viene posta la fatidica domanda, non cercate di soddisfare un dispendioso capriccio, ma cercate di educare il cliente a capire la piattaforma e come lavora.