Google Ads _ Anteprima e Diagnosi Annunci

Gen 29, 2021 Google Ads
Anteprima e Diagnosi Annunci

Google Ads _ Anteprima e Diagnosi Annunci

Buongiorno curiosi e smanettoni di Ads,
per quale motivo i miei annunci non vengono mostrati? Come posso “cercarmi” senza generare impression inutili? Quali estensioni vengono pubblicate quando appaio in una determinata ricerca? Perché con questa keyword non viene pubblicata l’estensione che ho inserito?

Io non ho modo di darvi le risposte a queste domande ma, sono certo, lo Strumento di Anteprima e Diagnosi di Google Ads, lo farà.

Accedere allo Strumento di Pianificazione e Diagnosi

Dopo aver fatto il login sulla piattaforma andiamo sulla chiave inglese in alto a destra che riporta la dicitura “Strumenti e Impostazioni”. Nella colonna Pianificazione troveremo Anteprima e diagnosi annunci.

Dopo aver cliccato ci troveremo davanti ad una schermata come nell’immagine sotto:

Come usare lo strumento Anteprima e Diagnosi Annunci

Il primo campo che ci viene chiesto è il termine di ricerca. Con termine di ricerca si intende ciò che potrebbe essere cercato dagli utenti per far apparire il nostro annuncio. Consiglio quindi di non utilizzare le nostre parole chiave ma di “ispirarci” a quelli che sono i termini di ricerca che hanno utilizzato i nostri utenti. Nel mio articolo “Pulizia dei termini di ricerca“, trovate come fare!

Nella schermata troveremo anche:

  • Località: simula l’ubicazione fisica del device che effettua la ricerca.
  • Lingua: permette di scegliere in quale lingua è impostato il dispositivo da cui si effettua la ricerca.
  • Dispositivo: rende possibile simulare la ricerca da Desktop, Cellulare o Tablet.
  • Segmento di Pubblico: restituisce i risultati che otterrebbero gli utenti facenti parte di un determinato segmento di pubblico. Si possono scegliere solo segmenti di pubblico generati da voi o creati con pubblici simili

I risultati

Nell’immagine sottostante possiamo vedere una simulazione dei risultati. Ci viene evidenziato se, in questa specifica simulazione, uno dei nostri annunci viene mostrato. Ci viene, inoltre, indicato quale parola chiave, campagna e gruppo di annunci permette l’attivazione dell’annuncio.

Nel caso in cui – come nell’esempio – l’annuncio non venga mostrato, viene indicato il motivo. Nell’esempio si vede che non c’è uno specifico motivo ma semplicemente che, in questa simulazione, non viene mostrato. Questo tipo di messaggio non apparirebbe al raggiungimento della “fantomatica” Quota Impression del 100%.

Nella parte bassa verrà mostrata, graficamente, la simulazione comprensiva delle estensioni. Sulla base del dispositivo scelto, il risultato grafico varierà.

Non sottovalutiamo questo strumento e, soprattutto, insegniamo ai clienti a utilizzarlo per evitare la frase che nessuno del settore vuole sentire: “mi cerco ma non mi trovo”.

Evitiamo di inquinare le ricerca con le “auto-ricerche” che non danno risposte e penalizzano CTR e, di conseguenza, la qualità dell’annuncio.